Giovanissimi Regionali sconfitti di misura dalla Puteolana

Costantino: “Risultato non giusto, la nostra una grandissima partita”

giovanissimi regionali sconfitti di misura dalla puteolana
Salerno.  

Settima sconfitta stagionale, purtroppo, per i Giovanissimi Regionali, la compagine più giovane del settore giovanile granata. La Salernitana, impegnata ieri pomeriggio a Monte di Procida (Napoli) contro la Puteolana, non sono riusciti ad evitare il successo della squadra di casa. A decidere il match il numero 17 classe 2002 Fiore, che al 25’ del primo tempo ha realizzato dal dischetto il gol dell’1-0. Buona la reazione della squadra di Costantino che, complice un pizzico di sfortuna (un palo ed una traversa colpiti), non è riuscita a trovare il pari. Nel prossimo weekend i granatini saranno ospitati dal Bacoli.

PUTEOLANA – SALERNITANA 1-0

PUTEOLANA: Della Regione, Bifano, Buononcore, Bruzzese, Pagiaro, Carannante, Esposito, Nastrigioli, De Rosa, Pagiaro, Carannante, Loffredo, Lucci, Carannante, Napolitano, Fiore, Civero.

SALERNITANA: Barone, Capasso (15’ st Piegari), Caloisi, Ruotolo (1’ st Viscardi), Senatore, Murano, Monaco, Siani, Romano, De Stefano, Grande (15’ st Gala). A disp.: Gala, Piegari, Viscardi, Lo Cascio, Marino, Pignata, Giordano. All. Dario Costantino.

Reti: 25’ pt Fiore

Ammoniti: Della Regione, Ruotolo

Angoli: 1 - 3

Queste le dichiarazioni di mister Costantino ai microfoni di Granatissimi.Ottopagine al termine del match:

“Risultato assolutamente non giusto, non hanno mai tirato in porta, il loro gol è arrivato su calcio di rigore. Preferisco non commentare e giudicare l’arbitraggio, ma il penalty c’era. Abbiamo veramente fatto una grandissima partita dimostrando la nostra supremazia. Devo dire che ci è mancata anche un bel po’ di fortuna: abbiamo colpito un palo ed una traversa. Le partite come quelle di oggi sono alla nostra portata, meritavamo un risultato ben diverso. Ottima reazione, però, dopo la negativa prestazione fatta domenica scorsa contro il Materdei”.

Costantino ha poi continuato: “Non posso non fare i complimenti ai miei ragazzi: hanno giocato davvero un’ottima gara, peccato per il risultato. Dobbiamo essere più cattivi sotto porta e avere più fame di gol. Ripeto, anche un po’ di fortuna non guasterebbe”.

Ed infine: “I ragazzi sono riusciti a cambiare modulo a gara in corso ed hanno addirittura migliorato la prestazione del primo tempo, iniziano a muoversi bene in campo, dobbiamo solo sperare di trovare continuità. L’età, purtroppo, come sempre, porta a dei grossi cali di tensione. Confidiamo nel lavoro che stiamo facendo. Dobbiamo ripartire da quanto di buono fatto oggi”.

Marco Savarese