Costantino: "Vittoria cercata col cuore, che prestazione!"

La gioia del tecnico dei Giovanissimi Regionali: “I miglioramenti sono quotidiani"

costantino vittoria cercata col cuore che prestazione
Salerno.  

Seconda vittoria stagionale per i Giovanissimi Regionali, voluta e ottenuta fortemente da tutti, a partire dall’allenatore Dario Costantino che, grazie alla sua grande dedizione per questa maglia e per il ruolo che ricopre, nonostante i risultati possano ingannare, è riuscito a dare un’identità a questa giovane formazione, creando un bellissimo gruppo di giovani calciatori. Ai microfoni di Granatissimi.Ottopagine, Costantino si è così espresso: “Finalmente il ritorno al successo! Siamo arrivati alla fine dell’anno regalandoci questa vittoria. E’ stata una bella gara, non posso non fare i complimenti ai miei ragazzi per la strepitosa prestazione”.

Tornando alla partita disputata e vinta ieri in quel di Bacoli: Abbiamo iniziato col piglio giusto portandoci subito avanti. I nostri avversari sono sempre stati in difficoltà. Dopo il vantaggio il palo ha evitato il 2-0. Un’ulteriore distrazione ci ha portati sull’1-1: così è finito il primo tempo. Ad inizio della seconda frazione di gioco addirittura il Bacoli si è portato in vantaggio in modo molto rocambolesco. Eravamo convinti, però, di poter e riuscire a portare a casa il risultato. Per questo motivo abbiamo continuato a premere sull’acceleratore aumentando il nostro ritmo. Siamo stati premiati: con una ripartenza abbiamo siglato il 2-2. Poi il 3-2 è stato un grandissimo gol su punizione. Mentre la squadra di casa cercava di recuperare, noi siamo stati bravi a chiudere definitivamente la partita”.

Il mister ha poi continuato: “La nostra è stata, come sabato scorso, una buona gara: palla a terra, giro palla veloce e attacco agli avversari sul loro lato più debole. La strada imboccata è quella che chiedo da tempo: i ragazzi sono riusciti a migliorarsi e finalmente a concretizzare le manovre offensive. Il risultato è più che meritato, l’abbiamo cercato col cuore: i ragazzi oggi avevano quella luce negli occhi che cercavo da tempo”.

Ultima partita dell’anno: “Adesso mi auguro di riuscire a mantenere alta la concentrazione. La pausa, proprio adesso che la squadra aveva trovato la giusta quadratura, potrebbe essere un ostacolo. Spero che i ragazzi non allentino la concentrazione in questo periodo di riposo. Chiederò loro di continuare sul cammino intrapreso”.

Un resoconto di queste prime dodici partite: “Abbiamo iniziato in maniera molto lenta. Il gruppo è nato quest’anno, farlo diventare omogeneo era davvero difficile. Siamo coesi e compatti: prima di tutto bisogna essere compagni di squadra e ci stiamo riuscendo. I ragazzi iniziano a capire l’idea di gioco che l’allenatore cerca di esprimere. Adesso dobbiamo mantenere il passo. I miglioramenti sono costanti e quotidiani, ho fiducia nel lavoro che sto svolgendo col mio staff. Partendo da questa base possiamo già pensare di ottenere qualche soddisfazione”.

Marco Savarese