Primavera, girone d’andata disastroso...

Il punto sulla formazione del settore giovanile più vicina alla prima squadra

primavera girone d andata disastroso
Salerno.  

Si è concluso sabato scorso a Frosinone anche l’anno solare della Primavera allenata da mister Marco Savini. Questi primi quattro mesi di campionato sono stati letteralmente un disastro, anche se non è tutto da buttare e si potrà sicuramente ripartire da alcune buone prestazioni. La stagione della Salernitana è cominciata lo scorso 11 settembre in quel di Novara, all’indomani della sconfitta della prima squadra nella medesima città. Il risultato, con Perico in campo, è stato negativo. La settimana successiva non è di certo andata meglio: contro i neroazzurri dell’Inter c’è stato davvero poco da fare.

Un turno di riposo a causa del rinvio del match di Bologna, poi recuperato e perso di misura. Nel mezzo, intanto, l’esordio in Primavera Tim Cup: a gioire sulla Salernitana, con ben 7 reti, il Milan. Riparte il campionato e i granata, al “Volpe”, vengono clamorosamente raggiunti e rimontati dal Pisa: non bastano due reti di vantaggio per evitare il successo degli ospiti, arrivato in extremis. Sconfitta anche a Cagliari (2-1). In casa contro la Ternana la prima ed unica gioia della stagione: match deciso e chiuso sul 3-1 nella seconda frazione di gioco. Il calendario, purtroppo, dopo una vittoria che avrebbe potuto far partire i ragazzi di Savini non ha aiutato e da quel momento sono nuovamente arrivate solo sconfitte.

Niente da fare a Chiavari (3-0) e con la Roma (1-6), due delle compagini più in forma ed attrezzate del girone. Le successive due sconfitte, poi, sono state probabilmente immeritate e decise da disattenzioni difensive: col Crotone Iliadis ha regalato a causa di un’incertezza il successo ai pitagorici, a Palermo un autogol ha consegnato i tre punti ai rosanero. Rocambolesco il 4-5 in casa col Genoa: ottima la reazione dei granata che sotto di quattro gol dopo neanche mezz’ora erano quasi riusciti nell’impresa di rimontare. Ed infine, sabato scorso, la sconfitta 3-1 in casa del Frosinone in una delle partite più abbordabili, visto e considerato che i ciociari avevano racimolato fino a quel momento solo un punto in più dei granata.

1 vittoria, 0 pareggi e 11 sconfitte (12 se contata quella in Tim Cup) con 12 gol realizzati e ben 33 subiti (13 e 40 considerando anche la Tim Cup) non possono che significare ultimo posto nel girone. E adesso? Azzerare tutto (o quasi) ripartendo da quanto di buono fatto, magari in attesa di qualche rinforzo nel mercato di gennaio. Nulla è perduto, i talenti ci sono e il match contro l’Atalanta, in programma fra circa un mese, sarà il primo banco di prova per la nuova Salernitana.

Questo il cammino dei ragazzi di mister Savini:

Novara – Salernitana 2-0

Salernitana – Inter 0-5

Bologna – Salernitana 1-0

Salernitana – Pisa 2-3

Cagliari – Salernitana 2-1

Salernitana – Ternana 3-1

Virtus Entella – Salernitana 3-0

Salernitana – Roma 1-6

Salernitana – Crotone 0-1

Palermo – Salernitana 1-0

Salernitana – Genoa 4-5

Frosinone – Salernitana 3-1

Primavera Tim Cup, Primo Turno Eliminatorio: Milan – Salernitana 7-1

Marco Savarese