Lega Pro, le decisioni del giudice sportivo

Inibizione per Raiola, dirigente della Paganese

lega pro le decisioni del giudice sportivo
Pagani.  

Giudice sportivo abbastanza soft in questo turno di campionato. Si parte, come è consuetudine, dalle ammende. Multa di 1500 euro per il Taranto “perche? propri sostenitori, al termine della gara, lanciavano sul terreno di gioco numerose bottigliette di plastica, alcune semipiene”. Mille euro per l'Akragas “per comportamento gravemente antisportivo in quanto, con la propria squadra in vantaggio nel risultato, venivano rallentate le operazioni di restituzione dei palloni da parte dei raccattapalle“. Ammenda da 500 euro per il Matera ”per indebita presenza sul terreno di gioco, prima dell'inizio della gara, di persona non autorizzata, ma riconducibile alla societa?”. Inibizione fino al 2 maggio per Raiola, dirigente della Paganese. Due turni di squalifica per Padalino, tecnico del Lecce, un turno per Calabro della Virtus Francavilla. A chiudere le decisioni che riguardano i giocatori. Due turni per Cosenza del Lecce e Franchino della Vibonese. Un turno per recidiva in decima infrazione stagionale per Esposito del Melfi. Un turno, ma per recidiva in quinta infrazione, per Perina del Cosenza, Camigliano della Juve Stabia, Fiordilino del Lecce, De Vena del Melfi e Diakitè del Siracusa.

Redazione