Serie A2 Rari: il mancino Vojislav Cupic è il terzo colpo

Un vero e proprio colpo di mercato quello messo a segno dal Direttore Sportivo Mariano Rampolla

serie a2 rari il mancino vojislav cupic e il terzo colpo
Salerno.  

Dopo il "bomber" Michele Luongo ed il portiere Simone Santini, arriva dall'Acquachiara il nuovo mancino della Rari per la stagione 2017/2018. Si tratta del serbo Vojislav Cupic, trentenne di Belgrado. Un vero e proprio colpo di mercato quello messo a segno dal Direttore Sportivo Mariano Rampolla che porta alla corte di mister Matteo Citro uno dei mancini più forti dello scorso torneo di A1. Queste le prime impressioni del forte atleta balcanico: <<Dopo la notizia sorprendente che l'Acquachiara disputerà il campionato con i giocatori più giovani, giocare la prossima stagione con la Rari Nantes Salerno è per me un'ottima soluzione. Voglio aiutare la società a salire in A1. Non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura a Salerno. Ai tifosi va un grande abbraccio da parte mia, e li aspetto numerosi in piscina perchè insieme possiamo raggiungere il nostro obiettivo>>. 

Approdato lo scorso anno all'Acquachiara, dove ha realizzato ben 30 reti in massima serie, Cupic, scuola Partizan Belgrado, proveniva dalla squadra rumena dell'Oradea con la quale ha vinto nel 2014 e nel 2015 il titolo nazionale, dopo aver trionfato nel 2013 con il Radnicki nell'Euro Cup. Cupic è un autentico globettrotter della pallanuoto avendo militato in Turchia con il Galatasaray, in Ungheria con lo Szeged ed in Slovenia con il Koper.

Mister Citro: <<Un giocatore di categoria superiore>>

Queste le dichiarazioni del tecnico Matteo Citro: <<Un giocatore di categoria superiore bravo sia in fase conclusiva che nella visione di gioco. L'abbiamo inseguito a lungo ed alla fine ha sposato con entusiasmo il nostro progetto. Ringrazio Presidente e Direttore Sportivo per il buon esito della trattativa>>.

Il presidente Gallozzi: <<Missione imnpossibile riuscita>>

Al riguardo il Presidente Enrico Gallozzi si è detto soddisfatto che quelle erano stare le sue indicazioni stiano trovando puntuale applicazione: <<Alla fine della scorsa stagione, proprio al termine dei play off promozione, avevo dato incarico al direttore sportivo ed al mister di "centrare" una missione impossibile e cioè mettendo a disposizione lo stesso budget dell'annata precedente aumentare il tasso tecnico della squadra ed allo stesso tempo dare più spazio ad atleti provenienti dal vivaio. Vedo con soddisfazione che quella che sembrava una missione impossibile sta per essere realizzata>>.

Il d.s. Rampolla: <<Completeremo ancora la rosa>>

Il Direttore Sportivo Mariano Rampolla riprende le parole del Presidente e precisa: <<L'obiettivo era migliorarci rispetto alla rosa dello scorso anno, per permettere l'inserimento di ragazzi del nostro settore giovanile. Siamo andati quindi decisi su atleti di categoria superiore. Prima Michele Luongo ed ora Vujislav Cupic che ritengo siano giocatori in grado di aiutarci a tentare il salto di categoria. Appena abbiamo avuto il sentore che Cupic si era liberato siamo stati velocissimi a chiudere la trattativa. Al riguardo ringrazio il Presidente Gallozzi. Ora valuteremo con calma quello che ancora occorre per completare una rosa già importante e se ci sarà la possibilità di aggiungere qualcos'altro sicuramente non ci tireremo indietro>>.

Redazione Sport