Salernitana: fermare la Pro per continuare a sognare

Il rendimento interno dei piemontesi e quello esterno dei granata

salernitana fermare la pro per continuare a sognare
Salerno.  

Torna in campo la Serie B che si appresta ad entrare nel rush finale, il periodo più bello in cui si decidono tutti i più importanti verdetti. Allo stadio “Piola” si affronteranno Pro Vercelli e Salernitana. Straordinario periodo di forma per la squadra di mister Longo, reduce da ben 10 risultati utili consecutivi (5 vittorie e 5 pareggi) con appena 4 gol subiti e porta inviolata da 5 gare di fila.

Grazie a questo importante filotto i piemontesi hanno quasi sicuramente blindato la salvezza. La Salernitana, invece, dopo la sconfitta contro la Ternana, nel giorno di Pasquetta è tornata al successo e può continuare a sognare i play – off, distanti appena 2 punti.

Il rendimento in casa della Pro Vercelli non è poi così male considerando che la squadra è stata costruita per una salvezza tranquilla. Tra le mura amiche sono stati conquistati 28 dei 45 punti totali con 7 vittorie, altrettanti pareggi e 4 sconfitte. Differenza reti interna pari a 0 (18 gol fatti così come i subiti). I bianconeri non perdono in casa da oltre 2 mesi: l’ultima sconfitta è stata subita contro il Benevento (0-1), lo scorso 18 febbraio.

I granata, dal loro canto, sono noni nella classifica delle partite in trasferta del campionato. Circa il 37% dei punti della Salernitana (18 su 49), sono stati racimolati lontano dallo stadio Arechi di Salerno. Bollini cercherà quindi di migliorare lo score esterno di 4 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte. Coda e compagni fuori casa non hanno poi segnato chissà quanto: 14 i gol messi a segno (settimo peggior attacco al pari del Brescia). 20, infine, i gol subiti da Gomis e Terracciano.

Marco Savarese