Spes, il sogno continua: 5-0 prima del derby

La formazione di mister Costantino segna e dà spettacolo

spes il sogno continua 5 0 prima del derby
Salerno.  

Prosegue l'annata ricca di soddisfazioni per Dario Costantino. L'ex tecnico del settore giovanile della Salernitana, capace di mettere in bacheca tre trofei e di chiudere con un ottimo piazzamento in classifica il campionato con i granatini instaurando con ognuno di loro un rapporto di grande stima, rispetto e amicizia, sta proseguendo il suo percorso di crescita ed è riuscito a conquistare la terza vittoria in altrettante partite nella Coppa Campania riservata ai più giovani, competizione che consente a molti ragazzi del territorio salernitano e provinciale di farsi ammirare da società e addetti ai lavori La formazione allievi regionali 2002 SC Spes, dopo il 9-0 sull'Agropoli, ha stravinto anche sul campo della Rocchese imponendo un pokerissimo, un 5-0 che non ammette repliche e che conferma non solo le qualità della rosa a disposizione, ma anche la capacità di arrivare al gol attraverso un gioco coreale ed un'organizzazione merce rara nel mondo dei più piccoli. Non tutto, però, è stato così semplice come il risultato lascerebbe intendere, dal momento che la Rocchese, soprattutto nel primo tempo, ha creato qualche difficoltà pur venendo graziata al quinto minuto, quando la Spes ha fallito un calcio di rigore subendo provvosiramente una sorta di contraccolpo psicologico. 

Intuito il momento di difficoltà psicologica attraversato dalla sua squadra, il mister ha ricaricato le batterie negli spogliatoi toccando le corde giuste e motivando singolarmente ogni calciatore esortandolo a dare il massimo e a mettere in pratica quanto provato nel corso della settimana. I risultati si sono visti immediatamente: vantaggio della Spes nel segno del solito Tedesco,  raddoppio di Sansone dopo uno scambio da applausi con Matarese, 3-0 nel segno di Tedesco, abile a sfruttare un lancio di Lardo.  La crescita del gruppo e della società è passata anche da un momenti molto importante e significativo, quando Costantino ha avuto il merito e il coraggio di inserire in campo due talenti del 2004 come Maltempo e Brogna (due anni di differenza rispetto agli avversari). Maltempo, ripagando la fiducia del mister, si è tolto lo sfizio di sfornare due assist per le reti successive di Matarese e di Sansone che hanno arrotondato il risultato sullo 0-5. Ora, per mantenere la vetta del girone eliminatorio che garantirebbe il passaggio alle finali, bisognerà vincere il sentisissimo derby con la Battipagliese, altra compagine che si sta davvero ben comportando e che farà di tutto per mettere in difficoltà un undici che, al momento, sta meritando il primo posto per il gioco espresso che sta divertendo genitori, società, staff tecnico e gli stessi atleti. "

"Durante le partite resto in piedi fino alla fine, parlo con i miei calciatori, con gli arbitri, con gli avversari.Cerco di trasmettere costantemente passione, carica e adrenalina ai miei, più semplicemente gioco le mie partite, d'altronde sto lavorando" ha scritto il mister sulla sua gettonatissima bacheca facebook ringraziando implicitamente una società che è cresciuta tanto grazie al suo lavoro e quegli atleti che lo hanno individuato come un punto di riferimento fondamentale dentro e fuori il rettangolo di gioco.

Gaetano Ferraiuolo