Battipagliese, niente soldi. L'appello del sindaco: salviamola

A rischio la storica società di calcio dilettantistica. Francese: gli imprenditori diano una mano

battipagliese niente soldi l appello del sindaco salviamola
Battipaglia.  

Nella riunione che si è tenuta con i vertici della Battipagliese calcio è stata sollevata la questione di non poca rilevanza della mancanza di fondi disponibili che possano rendere gratificante l’attività agonistica della storica società sportiva. "Al di là di tutto quello che il Comune potrà mettere in campo in termini di servizi per sostenere la squadra della propria città ed attuare ogni iniziativa utile affinché sia garantito il rispetto e l’amore per lo sport e per tutti coloro che dedicano il loro impegno a sostenere, in un periodo così difficile dal punto di vista economico, la propria squadra, l’amministrazione comunale - è l'appello lanciato dal sindaco Cecilia Francese - rivolge un appello forte e deciso agli imprenditori del territorio: è necessario un coinvolgimento di quanti hanno a cuore il futuro del calcio battipagliese. E’ arrivato il momento in cui bisogna testimoniare l’orgoglio di appartenenza e il gioco del calcio rappresenta un fattore essenziale di storicità del territorio. Per tale ragione invito le energie economiche forti presenti sul territorio ad offrire le risorse necessarie perché un tassello della nostra identità sportiva continui serenamente il suo percorso".

Il rischio concreto dunque è di vedere compromessa non solo l'iscrizione al prossimo campionato ma, più in generale, una storia del calcio locale. "Non possiamo permetterci di mortificare un settore così forte come quello dello sport calcistico, non si può perdere di vista una realtà così importante come la squadra cittadina - è l'appello della fascia tricolore battipagliese - . Uniamo, quindi le forze, imprenditori e istituzioni perché si possa riuscire, ognuno per la propria parte, a difendere l’interesse per lo sport che accomuna l’intera città. Spero che questo invito - conclude il sindaco Cecilia Francese - possa essere accolto e ne attendo una forte risposta".

GbL