Inferiorità numerica fatale al Palermo contro il Foggia

Al Barbera la squadra di Tedino si lascia raggiungere e superare dai rossoneri

inferiorita numerica fatale al palermo contro il foggia
Salerno.  

Il Foggia di Stroppa espugna il Barbera e fa un grosso passo in avanti in classifica ai danni dei siciliani, che perdono così l’occasione di agganciare al primo posto il Frosinone e l’Empoli a 46 punti. I rossoneri balzano a quota 31, scavalcando in un sol colpo Avellino, Salernitana e Novara. Le due squadre campane escono così danneggiate dalla 25^ giornata e intravedono lo spettro della zona calda.

La partita si sblocca a favore dei padroni di casa al 18’ del secondo tempo su calcio di rigore concesso dall’arbitro Abbattista per un fallo di mano in area di Loiacono su conclusione di Nestorovski: il tiro è ravvicinato e rapido, ma il braccio è largo. Per il direttore di gara non ci sono dubbi e concede il penalty. E’ lo stesso Nestorovski che trasforma dal dischetto. La gara sembrava prendere la logica piega, ma al 69’ Coronado commette un brutto fallo a piedi uniti su Gerbo. Un intervento pericoloso e inutile e Abbattista lo punisce col rosso. Cambia la partita, Stroppa tenta il tutto per tutto inserendo Scaglia e Duhamel al posto di Greco e Nicastro. Così i rossoneri pervengono al pareggio al 78’ proprio con i neo entrati: cross di Scaglia, Mazzeo controlla e serve l’assist a Duhamel che insacca alle spalle di Posavec. All’85’ il sorpasso: è Kragl con una bordata dalla distanza che sorprende ancora Posavec. Dopo 5’ di recupero l’arbitro decreta la fine della gara. Fischi al Barbera per i rosanero.

Palermo-Foggia 1-2

PALERMO (3-4-1-2): Posavec; Szyminski (87' La Gumina), Bellusci, Dawidowicz; Rolando (57' Rispoli), Gnahorè, Jajalo, Aleesami; Coronado; Moreo (74' Chochev), Nestorovski. A disp. Maniero, Pomini, Accardi, Rajkovic, Fiore, Fiordilino, Trajkovski, Balogh. All. Tedino.

FOGGIA (3-5-2): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Gerbo, Agnelli, Greco (73' Scaglia), Deli (88' Zambelli), Kragl; Mazzeo, Nicastro (74' Duhamel). A disp.:  Noppert, Martinelli, Beretta, Rubin, Floriano, Celli, Ramè, Calabresi. All. Stroppa.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta (Caliari-Scatragli; IV Uff. Robilotta)

MARCATORI: 64' rig. Nestorovski; 78' Duhamel, 85' Kragl

Ammoniti: Greco (F), Loiacono (F)

Espulso: al 69' Coronado (P) per condotta violenta

Maurizio Grillo