Il sondaggio: tifosi scettici sulla riconferma di Bocalon

Parere unanime: "Può andar bene come alternativa ad un grande bomber"

il sondaggio tifosi scettici sulla riconferma di bocalon
Salerno.  

Come ogni martedì, la redazione di OttoChannel ha provato a coinvolgere i tifosi proponendo un sondaggio durante la trasmissione "Granatissimi", contenitore di informazione in onda sul canale 696 del digitale terrestre alle 21 e che spesso tocca argomenti di grande interesse popolare. Stavolta vi abbiamo chiesto un giudizio sul rendimento di Riccardo Bocalon, attaccante che, pur avendo segnato 12 reti in gare ufficiali alla sua prima vera esperienza in cadetteria e per di più in una piazza esigente e passionale come quella di Salerno, non ha convinto in pieno beccandosi, talvolta, qualche fischio dagli spalti. "Non sono d'accordo con quest'atteggiamento della tifoseria, evidentemente quello che è successo il primo anno con Massimo Coda non è servito a nulla e non ha insegnato niente" disse in merito Marco Mezzaroma qualche mese fa ai nostri microfoni, ma i dati sono abbastanza contrastanti in questo senso: 10 gol in 41 partite, mediamente uno ogni quattro, ma le statistiche cambierebbero in negativo se si ricordasse che ben tre volte l'attaccante ha realizzato due reti nella medesima gara. Stando ai risultati del sondaggio, comunque, il 52% dei 500 votanti propenderebbe per la cessione del calciatore, da qualcuno ingenerosamente ritenuto poco adatto alla categoria. "E' scarso" dice senza mezze misure Paolo Sessa di Battipaglia, "Sarà pur vero che è il primo anno di serie B, ma ha sbagliato dieci gol a porte vuota e questo fa capire che non è un problema di adattamento alla B" aggiunge Vittorio Rosapane di Caserta, uno di quelli che aveva accolto con entusiasmo la notizia del suo arrivo, ma che ne ha pesantemente contestato l'operato durante la stagione.

C'è chi, come Andrea La Padula del club Emilia, ostenta saggezza ed equilibrio: "Non esiste l'attaccante che fa gol ad ogni tiro in porta, nessuno al mondo ha una media realizzativa del 100%. Se andrà via se lo godrà un'altra squadra e, come spesso accaduto in passato, lo rimpiangeremo", stesso parere di Raffaele Volpe: "Prima stagione di ambientamento, 12 gol non è male. Cerchiamo di apprezzare maggiormente quello che abbiamo in casa nostra". "Al massimo per la panchina, altrimenti può andar via già stasera" aggiunge Alberto D'Aiuto, ma la stragrande maggioranza dei tifosi- a prescindere dal voto espresso- ritiene che Bocalon possa andar bene se affiancato da un grandissimo attaccante o come principale alternativa ad un bomber di comprovata esperienza e che faccia fare il salto di qualità senza far rimpiangere Coda e Donnarumma come accaduto quest'anno. "L'errore non è Bocalon: è al primo anno di B, i suoi errori andavano messi in preventivo. E' semplicemente sbagliato sostituire due bomber veri con una scommessa e qualche giovane della Lazio" dice Mauro Chiaradonna, altra opinione diffusa da tempo e che ha spinto molti tifosi a rimpiangere finanche Rodriguez. "Siete troppo ingenerosi, al primo anno mi pare che Donnarumma fece gli stessi gol e l'anno scorso ne realizzò appena sei" condivisibile parere di Francesco Sarano, "A Frosinone si parla di Dionisi bomber, qui a Salerno lo sognamo: ha fatto 10 gol in uno squadrone" chiosa Andrea Parrella. 

Gaetano Ferraiuolo