Il retroscena: i complimenti di Piscedda a Novella

La dirigenza elogia i due esordienti: "Bello vedere i salernitani con la maglia granata"

il retroscena i complimenti di piscedda a novella
Salerno.  

Tra le note positive di questo finale di stagione c'è senza dubbio l'esordio in prima squadra e in serie B dei giovani Gaeta e Novella, tra i migliori prodotti della Primavera della Salernitana guidata da Alberto Mariani che hanno catturato l'attenzione di mister Colantuono che, con riconoscenza e un pizzico di coraggio, li ha gettati nella mischia battendo un piccolo record: Novella è stato l'unico ragazzo nato nel 2001 a giocare in cadetteria quest'anno, una grande soddisfazione per una società che, nel tempo, ha saputo riorganizzare il settore giovanile affidandosi a tanti professionisti del settore che, in futuro, potranno contare su investimenti, strutture e risorse ancora maggiori. Spunta in merito un importante retroscena. Massimo Piscedda, allenatore e selezionato della B Italia, pochi giorni prima dell'esordio di Novella aveva inviato un messaggio alla dirigenza e alla società granata elogiando il calciatore, indicandolo come un elemento di grandissima prospettiva e auspicando il suo esordio con la maglia della Salernitana. Un riconoscimento non certo di poco conto per un ragazzo che, pur molto emozionato, in quei 20-25 minuti ha dimostrato di avere mezzi interessanti e personalità da vendere. "Eppure anche in questo caso ho letto qualcuno che si è divertito ad ironizzare, fossi in Novella pena per questa gente. Come si fa a vedere il bicchiere mezzo vuoto anche quando due ragazzi di Salerno fanno l'esordio in B con la maglia della squadra della loro città?" la riflessione del ds Fabiani. Novella, insieme a Gaeta e ad altri compagni di squadra, si prepara a partire per il ritiro con i grandi e successivamente si deciderà quale sarà la soluzione migliore per il suo futuro.

Gaetano Ferraiuolo