ESCLUSIVA. Lotito-Bari, il comune chiarisce: "Nessun incontro"

Il sindaco Decaro non ha parlato col presidente, interessato a rilevare la società biancorossa

esclusiva lotito bari il comune chiarisce nessun incontro
Salerno.  

Nessun incontro tra il presidente Claudio Lotito e il sindaco di Bari Antonio De Caro. E’ quanto hanno appreso il canale Otto Channel 696 e Granatissimi, contattando fonti qualificate vicino all’amministrazione pugliese e in particolare alla fascia tricolore. Sono ore decisive per quanto riguarda il futuro dei galletti, dopo il fallimento targato Gincaspro. Lotito è uno degli imprenditori interessati, ma la concorrenza è tanta: c'è il progetto "Asd Bari 1908" targato Canonico-Laruccia, oppure il duo Monachesi-Lamanna in campo con "A.C. Bari 1908", oltre ad una cordata locale che propone invece "S.S. Bari".

Della partita, ma dietro le quinte, un altro presidente di serie A: Urbano Cairo, guida del Torino, pronto a supportare i fratelli Ladisa non entrando direttamente in società ma garantendo alla S.S. Bari il know-how organizzativo e il supporto tecnico. In questi giorni la fascia tricolore barese ha scelto di non commentare gli interessi e le proposte che ruotano intorno alla squadra. Quel che è certo, assicurano dal comune di Bari a Otto Channel 696, è che non c’è stato nessun vertice tra Lotito e Decaro. Anzi, voci di corridoio parlano di una certa freddezza rispetto all’ipotesi che a rilevare il Bari possa essere Lotito. Chiacchiere, al momento, in attesa di una decisione ufficiale che spetta solo all’amministrazione cittadina chiamata a decidere a chi affidare le chiavi della rinascita biancorossa.

Qualora dovesse andare in porto l’operazione Lotito, che ai media pugliesi ha assicurato di aver già pronta la documentazione e il piano di investimenti, per la Salernitana si prospetterebbe la cessione del 100% delle quote al cognato Marco Mezzaroma. Intanto, la tifoseria segue l’evolversi della vicenda, non senza preoccupazione per quello che può essere il futuro.

Redazione Salerno