Sconfitta interna per l'Indomita femminile

Le ragazze di coach Tescione cadono nel derby contro il Pontecagnano

sconfitta interna per l indomita femminile
Salerno.  

Il cuore, la grinta e l'orgoglio non bastano all'Indomita femminile. Inevitabilmente troppo pesante l'assenza di Lisandra Valdes per la formazione di coach Tescione che perde lo scontro diretto contro la Pessy Volley Pontecagnano. Una sfida chiave nella corsa play off, che vede l'Indomita partire contratta con le ospiti che ne approfittano per andare subito avanti 3-9. Un po' alla volta, però, l'Indomita ritrova entusiasmo e recupera. Arrivano i punti di Verdoliva schierata al posto di Valdes ed è parità a quota 11. Poi sul 17-16 l'Indomita allunga e va a più 5 con l'ace di Losasso. Due punti consecutivi di Grimaldi portano le biancoblu sul 24-18 fino alla chiusura del set sul 25-20. Il secondo set si apre nel segno dell’equilibrio, poi sul 7-7 Pontecagnano allunga e vola 9-15. L’Indomita grazie ai punti di Sacco torna sul meno 2, 16-18 poi ecco il nuovo allungo delle ospiti che guadagnano cinque set point. Grimaldi e Losasso ne annullano tre, poi Favali chiude 22-25.

Nel terzo set l’Indomita accusa il colpo e dopo l’equilibrio iniziale lascia la partita in mano alle ospiti. Calano le percentuali sia in attacco sia in ricezione e Pontecagnano chiude 11-25. A inizio quarto set, capitan Lanari prova a suonare la carica con tre punti consecutivi in attacco. L’Indomita sembra ritrovarsi e Grimaldi firma il punto del vantaggio, 8-7. Nella fase centrale però Pontecagnano allunga, Losasso firma il nuovo meno 3, 16-19. Le ospiti, però, restano concentrate e vanno a chiudere 17-25 conquistando i tre punti in palio. Per le ragazze dell’Indomita tanto rammarico e gli applausi di una Senatore piena di tifosi come in poche altre occasioni.

Grande amarezza a fine gara nelle parole del tecnico dell’Indomita, Francesco Tescione: “Il primo set è stato positivo, però le partite non durano solo un set. Nel secondo e nel terzo abbiamo commesso troppi errori. Purtroppo abbiamo perso un equilibrio di squadra nelle ore prima della partita, vista l’importanza dell’assenza di Valdes che per noi è una giocatrice fondamentale. L’arbitro, poi, purtroppo si è fatto sfuggire la gara di mano con qualche cartellino di troppo ma ne prendiamo atto. Non ritengo sia giusto che in gare come questa ci sia solo un arbitro, altrimenti si rischia di falsare le partite. Ora proviamo a ripartire, vedremo come. Sicuramente ci saranno dei cambiamenti, ora inizia un altro tipo di campionato per noi”.

SERIE C FEMMINILE QUINDICESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO-PESSY VOLLEY PROJECT PONTECAGNANO 1-3

(25-20, 22-25, 11-25, 17-25)

INDOMITA: Scoppetta 3, Morea, Losasso 13, Grimaldi 11, Sole, Valdes, Lanari 7, Sacco 10, Serban, Verdoliva 3, Rossin, Truono (L). All. Tescione

PONTECAGNANO: De Martino, Favali, Malangone, Memoli, Pastore, Pepe, Salpietro D., Salpietro G., Salzano, Spirito, Di Napoli (L), Montone (L2). All. Corvo

Arbitro: Preziuso di Avellino

I risultati della quindicesima giornata: Vesuvio Oplonti-Phoenix Caivano 3-1, Ribellina-Mp Auto Cava 1-3, Nola-Cs Pastena 3-0, Stabia-Pozzuoli 0-3, Arzano-Alma Volley 3-0, Indomita-Pontecagnano 1-3, Cava Volley-Volare Benevento 3-1

La classifica: Nola 43, Caivano e Pontecagnano 35, Pozzuoli 34, Indomita e Oplonti 30, Arzano 23, MpAuto 17, Alma Volley e Cava Volley 15, Ribellina e Volare Benevento 13, Pastena 8, Stabia 4.

M.G.